Giunge al termine la 15esima edizione del Blubar Festival, a Francavilla al Mare, dopo il doppio concerto di Maurizio Vandelli e Shel Shapiro, il rock di Willie Nile e Piero Pelù, lo ska degli Statuto, il romanticismo degli Stadio e la canzone d’autore di Nada e Gino Paoli. Appuntamento, come sempre, in Piazza Sant’Alfonso.

Per la quinta e ultima serata della rassegna, mercoledì 1° agosto, ci sarà il gran finale con la Blues Brothers Band. E’ bene precisare che non si tratta di una cover band, bensì del gruppo originale che appare nel leggendario film “The Blues Brothers” del 1980 accanto a Dan Aykroyd e John Belushi. Da quando si è riorganizzata nel 1988, la Blues Brothers Band “Original” si è esibita trionfalmente in luoghi internazionali grandi e piccoli, suonando nella maggior parte dei festival jazz e blues di tutta Europa come la Fiera di Nimes, in Francia, il North Sea Jazz Festival nei Paesi Bassi, il Pistoia Blues Festival e il Montreux Jazz Festival in Svizzera, davanti a ben 60.000 persone.

Sul palco Steve “The Colonel” Cropper – guitar, “Blue” Lou Marini – sax, Leon “The Lion” Pendarvis – keyboards, “Smokin'” John Tropea – guitar, Lee “Funkytime” Finkelstein – drums, Stu Woods – bass, Larry “Trombonius Maximus” Farrell – trombone, Steve “Catfish” Howard – trumpet, Bobby “Sweet Soul” Harden – vocal, Rob “The Honeytripper” Paparozzi – lead vocals, harmonica, Tommy “Pipes” McDonnell – lead vocals. A Francavilla faranno vivere una notte magica a suon di blues, gospel e soul.

Il live sarà aperto da Vincenzo Icastico, chitarrista rhythm’ n blues e docente di musica.

Info costi dei biglietti su www.blubar.org. Il concerto inizierà alle 21,30. Presenterà il direttore artistico Maurizio Malabruzzi. Ricordiamo che, a partire dalle 17, nella vicina piazza Adriatico è allestito il “Blubar Village” con fiera del vinile, area food e musica live.